Noi Farmacos

CHI SIAMO

La titolare di FARMACOS è laureata in farmacia ed abilitata all’esercizio della professione di farmacista. Specializzata in discipline naturali (omeopatia, fitoterapia, floriterapia, aromaterapia) conseguendone i relativi diplomi e attestati di frequenza. Iscritta all’Ordine dei Farmacisti della provincia di Bari è responsabile, relativamente a FARMACOS, del progetto “Tracciabilità del Farmaco” presso il Ministero della Salute.

Situato in centro e a pochi passi dalla stazione ferroviaria, l’Esercizio Farmaceutico FARMACOS è il primo nato a Barletta (BT) nel 2007 a seguito della Legge n. 248/2006 (Decreto Bersani), con l’idea di offrire un servizio qualificato attraverso la presenza costante in sede di un farmacista regolarmente abilitato.
Farmacos opera nel settore farmaceutico commercializzando farmaci (SOP/OTC), omeopatici, integratori fitoterapici e articoli di dermocosmesi qualificata e biologica.

Farmacos mette a disposizione della sua clientela un’area riservata agli svariati servizi di prevenzione, consulenza e check-up, avvalendosi di strumentazioni e collaboratori sia esterni che disponibili in sede. Tra i servizi più richiesti il vari test delle intolleranze alimentari, il check-up di benessere delle ossa oppure il piano educativo alimentare per adulti o bambini. Ampio reparto erboristico e reparto bimbo. Integratori per sportivi.

La nostra missione è accogliere e servire il cliente con cortesia, tutelandone la salute attraverso principi Salutistici che inquadrano il benessere dell’individuo in un contesto ampio, tenendo conto del suo sano equilibrio e delle sue specifiche peculiarità, integrando prevenzione, soluzioni terapeutiche tradizionali e rimedi naturali.


FARMACI

Molti sono i farmaci che possono essere acquistati in una Farmacia come in un Esercizio Farmaceutico senza la necessità della prescrizione medica e Farmacos offre un ampio assortimento di farmaci tra i seguenti gruppi terapeutici, a prezzi vantaggiosi:

– Gastrointestinali ( Es.:Enterogermina, Pursennid, Maalox)
– Analgesici/Antireumatici (Es.: Moment, VivinC , Aspirina , Nurofen, Voltaren)
– Integratori (Es.: Polase, Betotal, Cebion)
– Sistema Respiratorio (Es.: Fluimucil, Sinecod, Vicks)
– Dermatologici (Es.: Katoxin, Cicatrene, Fenistil)
– Otologici (Es.: Cerulisina, Otalgan)
– Oftalmici (Es.: Iridina, Imidazyl)
– Ginecologici (Es.: Vagisil, Tantum rosa)
– Sistema Circolatorio (Es.: Essaven, Proctolyn)

COSA SONO I FARMACI DA BANCO (OTC)
OTC (dall’inglese Over The Counter, sopra il banco) “farmaci da banco” o di “automedicazione”. Si tratta di medicinali che per la loro composizione e il loro obiettivo terapeutico sono concepiti per essere utilizzati anche senza l’intervento del medico sia per la diagnosi che per la sorveglianza nel corso di trattamento, infatti possono essere richiesti direttamente dal paziente.

Sono gli unici per i quali è consentita la pubblicità tramite mass media. Vengono utilizzati per curare piccoli disturbi che possono essere risolti con una terapia di breve durata (antinfiammatori, antidolorifici, prodotti per l’apparato respiratorio, lassativi, antiacidi, digestivi, vitamine e minerali, prodotti per la circolazione, colliri e altro). Riconoscerli è facile grazie al bollino “Smile – farmaco senza obbligo di ricetta” stampato sulla confezione esterna.

La dispensazione degli OTC, pur essendo farmaci di libera vendita, deve avvenire sempre ad opera del farmacista che con il suo consiglio e la sua professionalità ne garantisce un uso corretto.

Insieme ai medici, il farmacista è deputato a segnalare al Ministero della Sanità tutte le reazioni avverse sospette dei farmaci, in particolare degli OTC e dei SOP e quindi esercita sul territorio una oculata e competente farmacovigilanza.

COSA SONO I FARMACO DA CONSIGLIO (SOP)
Sono farmaci Senza Obbligo di Prescrizione che devono essere venduti solo dietro consiglio del farmacista per la cura di patologie minori, illustrandone comunque sempre i possibili rischi. Spesso contengono gli stessi principi attivi dei farmaci per cui è necessaria la ricetta ma in dosaggi inferiori.

COS’E L’OMEOPATIA
L’omeopatia è un ramo della terapia medica. Si tratta di un metodo terapeutico fondato sulla prescrizione di medicinali derivanti dal principio farmacologico della similitudine, generalmente utilizzati a dosi deboli o infinitesimali.

Il principio della similitudine come punto di partenza
Già formulato da Ippocrate, il principio della similitudine stabilisce un legame tra l’azione terapeutica di una sostanza medicamentosa e il suo potere tossicologico. Consiste nel dare a un malato una sostanza medicinale che, in forti dosi, può provocare nell’uomo sano – tramite intossicazione – un insieme di sintomi analoghi a quelli che presenta nella malattia. Questo metodo è anche alla base del principio della vaccinazione, frutto dell’osservazione di Edward Jenner nel 1796, anno in cui Samuel Hahnemann pubblicava le sue ricerche sui principi delle droghe medicinali e sviluppava il suo approccio terapeutico.

L’infinitesimale: una sfida scientifica
Applicando il principio della similitudine, l’omeopatia utilizza gli effetti terapeutici delle sostanze attenuando la loro tossicità tramite l’impiego di piccolissime dosi fino al livello detto “infinitesimale”. L’esperienza dimostra che, malgrado l’elevatissima diluizione del principio attivo, l’effetto terapeutico rimane. Anche se ogni giorno si compiono dei passi avanti, ad oggi la scienza non permette ancora di spiegare il modo in cui agiscono le diluizioni infinitesimali. L’omeopatia conferma che le sostanze diluite al di là dei limiti conosciuti della materia hanno un’attività biologica o fisica svelabile, misurabile, riproducibile e specifica della sostanza diluita, anche se non ne rimane alcune traccia. Sono state formulate numerose ipotesi per verificare questo postulato, ma l’infinitesimale resta una sfida scientifica.

L’approccio omeopatico
L’omeopatia è un metodo terapeutico scientifico e umano, aperto tanto allo sviluppo scientifico e alla tecnica, quanto all’ascolto della persona malata. Questo metodo privilegia l’approccio preventivo. Esiste una sola medicina: quella che unisce la conoscenza scientifica all’ascolto e all’osservazione minuziosa del paziente nella sua specificità. È la medicina nel suo complesso che deve capire ogni singolo paziente, non soltanto l’omeopatia. Il medico quindi non deve scegliere a priori tale o tal altro trattamento, tale o tal altro metodo terapeutico, ma egli deve tenere in conto di volta in volta (e per ogni singolo caso) lo stato delle sue conoscenze per ogni terapia e per la specificità del malato.

La scelta di un medicinale omeopatico richiede un’individualizzazione molto più alta di quella di un antibiotico, per esempio. Una volta effettuata la diagnosi della malattia, quando stabilita la scelta dell’omeopatia come terapia, al medico resta il compito di cercare il o i medicinali che corrispondono in modo specifico a quel malato per quella malattia. Ogni persona avrà il “suo” raffreddore, la “sua” angina”, il “suo” eczema, ossia svilupperà sintomi e modalità personali la cui valutazione orienterà il medico sulla scelta di tale o tal altro medicinale omeopatico. È’ altrettanto vero che per alcuni sintomi o in certe affezioni, tornano sistematicamente gli stessi medicinali omeopatici, al di là di ogni principio di personalizzazione.

Presso FARMACOS potrai trovare le seguenti linee di rimedi omeopatici:

– Guna
– Boiron
– Unda
– Oti
– Loacker Remedia
– Weleda
– C.S.M.(Diaco)

….e se non abbiamo quello che ci chiedi, ti accontenteremo in giornata!


ERBORISTERIA

L’erboristeria è un’antica arte che si occupa della conoscenza delle piante (erbe, piante medicinali, officinali, aromatiche e spezie), della loro coltivazione, raccolta, conservazione e commercio a scopi terapeutici (fitoterapia, galenica tradizionale), cosmetici o nutritivi.

Sin dalla notte dei tempi le erbe venivano raccolte e preparate per sostenere il benessere e la salute dell’uomo. Inoltre, la loro presenza all’interno di antiche tombe è un indizio che a loro venivano attribuiti poteri magici e soprannaturali: in Iraq, all’interno di un sarcofago di 60.000 anni fa si sono trovate 8 diverse piante medicinali e ancor oggi gli sciamani dell’Amazzonia e i guaritori della Steppa preparano decotti, impacchi, unguenti e pozioni per curare i malati.

La conoscenza riguardo ai trattamenti era trasmessa da una generazione all’altra. Fu nel 3000 a.C. che comparvero i primi scritti; il più antico è il Papiro Ebers che elenca molte piante, consigli per un loro utilizzo adatto, incantesimi e magie. Nel IV secolo a.C. Aristotele sosteneva che le piante possedevano un’anima; fu con Ippocrate (460 a.C.) che la scienza cominciò a separarsi dalla magia.

Questo patrimonio culturale, iniziato con l’uso sperimentale delle piante da parte delle popolazioni primitive, è utilizzato dalla scienza moderna che, con i suoi mezzi di ricerca atti ad isolare i principi attivi e ad individuare i meccanismi d’azione delle erbe, ha determinato la nascita di una Erboristeria moderna e la raccolta selvatica d’un tempo è stata sostituita da coltivazioni agricole specializzate in erbe e medicinali.

La scelta naturale è oggi sempre più apprezzata ed il trend è in crescita, soprattutto quando si rivolge a bambini, donne in gravidanza, anziani o chiunque voglia curarsi con un approccio cosiddetto “dolce”.

Presso Farmacos potrete trovare rimedi fitoterapici naturali, farmaci omeopatici e integratori naturali delle aziende più accreditate e selezionate, sempre rispondenti ai requisiti di sicurezza, efficacia e qualità.

Farmacisti sempre a vostra disposizione, grazie a professionalità e continuo aggiornamento, sapranno consigliarvi al meglio e guidarvi nelle vostre scelte per conseguire il benessere psico-fisico, attuare la scelta più opportuna in ambito di prevenzione, o eventualmente rinforzare una terapia farmacologica tradizionale.

Spesso si rivolgono a noi per esigenze diverse ma molto comuni: ansia e stress, allergie e prevenzione, gonfiore e benessere intestinale, depurazione e dimagrimento, circolazione e cellulite, intolleranze alimentari, affaticamento e umore, menopausa, colesterolo alto, caduta di capelli o malanni stagionali.

Le categorie più apprezzate sono: vitamine, minerali, aminoacidi, oligoelementi, drenanti, tonici, adattogeni, immunostimolanti, antiossidanti, nutraceutici e integratori specifici.


COSMESI

Caudalie è un’azienda di cosmetici luxury che racchiude le proprietà anti-età e rivitalizzanti delle viti da uva, per rendere la pelle luminosa e fresca. Il nome del marchio deriva dall’enologia. Utilizzata dai degustatori, una caudalie è un’unità di misura della durata del gusto del vino in bocca. Più il vino è pregiato, maggiore è il numero dei caudalie.

Caudalie è stata fondata nel 1993 da Mathilde e Bertrand Thomas, che ebbero l’ispirazione di creare prodotti di bellezza durante una vendemmia a cui parteciparono, presso il vigneto di proprietà della famiglia di Mathilde, in Francia.

Per caso la coppia incontrò il professor Vercauteren, docente di farmacia all’università di Bourdeaux, che gli illuminò riguardo le straordinarie proprietà antiossidanti dei vinaccioli d’uva, che aiutano in maniera eccezionale la pelle a difendersi dall’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Nacque così, atttraverso il brevetto dei polifenoli dei vinaccioli d’uva, il marchio Caudalie, i cui prodotti di bellezza aiutano a combattere i radicali liberi, per contrastare rughe ed invecchiamento della pelle. Nel 1999, visto il successo nelle farmacie francesi, Caudalie si è allargata, creando il primo centro di Vinoterapia, dove si propongono alla clientela esclusivi trattamenti che uniscono i benefici dell’acqua termale agli estratti dell’uva. Da allora i centri di vinoterapia si moltiplicanno, aprendo in diverse nazioni, da New York alla Turchia.

La gamma di prodotti Caudalie include oggi non solo creme per la cura del viso, ma anche trattamenti per la cura dei capelli e profumi, tutti senza parabeni o ingredienti animali.


INTEGRATORI

L’uomo è notoriamente un organismo eterotrofo poiché ricava dall’ambiente le sostanze organiche necessarie al proprio sostentamento: aminoacidi, proteine, acidi grassi, alcoli, trigliceridi, lipidi complessi e glucidi. A queste sostanze vanno aggiunte vitamine e microelementi, i minerali. Attraverso processi metabolici diversi, il cibo si trasforma in materiale biologico per fornire sostegno ai tessuti e ricavare energia chimica.

Per quanto si possa cercare di seguire una dieta equilibrata, è abbastanza evidente come ciò sia estremamente difficile in quanto, sia la qualità dei cibi, sia le abitudini di vita, sia l’ambiente in cui viviamo hanno delle influenze negative sulle nostre normali funzioni fisiologiche e sulla nostra tollerabilità agli stress esterni.

I cibi che noi ingeriamo, infatti, possono essere di per sé alterati a causa dei processi di lavorazione che subiscono prima di arrivare sulla nostra tavola: l’uso di pesticidi e fertilizzanti notoriamente tossici per l’uomo; le condizioni del terreno ed il clima in cui vengono prodotti; l’utilizzo di conservanti e coloranti, non sempre tollerati dall’uomo; l’utilizzo di diversi prodotti chimici nelle fasi intermedie di produzione; la cottura degli alimenti stessi.

Inoltre uno stile di vita sregolato (fumo, alcool) o l’utilizzo di taluni farmaci nella profilassi comune (antibiotici, sonniferi, aspirina contraccettivi), possono modificare in senso negativo i processi di assorbimento e metabolismo dei nutrienti. Per consentire al nostro organismo di raggiungere uno stato fisico ottimale, è quindi spesso necessario ricorrere all’assunzione di integrazioni utili a sopperire eventuali carenze.

Recenti studi in molti paesi hanno rilevato una correlazione tra alimentazione non corretta e sviluppo di numerose patologie. Gli integratori alimentari sono di beneficio per colmare eventuali carenze della dieta, aiutare le funzioni fisiologiche dell’organismo e favorire il Benessere psico-fisico. Gli integratori alimentari però non prevengono e non curano le patologie: è necessario che ognuno si impegni a seguire un’alimentazione bilanciata e corretta da cui ottenere tutti gli importanti nutrienti di cui necessita.

Integratori alimentari: cosa sono e a cosa servono
Un integratore alimentare è un prodotto salutistico il cui fine è quello di contribuire al mantenimento dello stato di benessere psicofisico dell’organismo umano.

Quali benefici offrono?
Gli integratori alimentari costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive o di altre sostanze anche erbali aventi un effetto nutritivo o fisiologico. Gli integratori possono essere di beneficio per molte categorie di persone: ci sono integratori studiati specificamente per l’uomo, per la donna, per rispondere alle aumentate esigenze della gravidanza o alle specifiche richieste di bambini, anziani e vegetariani. Ognuno può scegliere l’integratore che soddisfi le proprie peculiari esigenze tenendo in considerazione il sesso, l’età, il tipo di alimentazione e di stile di vita.

Ogni giorno il nostro organismo necessita di una certa varietà di nutrienti che dovrebbe assumere attraverso una dieta varia ed equilibrata; in una società opulenta come quella attuale, sembrerebbe un facile obiettivo da raggiungere. In realtà è molto più facile di quanto si pensi incorrere in carenze più o meno significative: può accadere in seguito all’assunzione di cibi troppo raffinati, con un’alimentazione poco varia, problemi di masticazione, proble mi digestivi, malattie infettive, fumo e inquinamento, abuso di alcool e farmaci, periodi particolari della vita (gravidanza, vecchiaia, intensa attività sportiva…) e anche a causa dello stress. Gli integratori alimentari sono destinati quindi, ad integrare la dieta normale quando dovesse esserci un aumentato fabbisogno di un certo nutriente.

Gli integratori possono essere suddivisi in diverse categorie:

– Vitamine
– Minerali
– Antiossidanti
– Probiotici
– Estratti Erbali
– Aminoacidi e proteine
– Acidi grassi polinsaturi ed essenziali

Vitamine e minerali

continua la lettura… clicca qui